Untitled/Spiazzi



Untitled è una collettiva d’arte contemporanea, ideata e realizzata dal Collettivo Rapido, collettiva che comprende: 9 artisti dell’Accademia di Belle arti di Venezia . Il progetto nasce dall’esigenza di realizzare una mostra indipendente dal sistema artistico e culturale insediato nel territorio veneziano; mettersi alla prova con le realtà già esistenti ed affermate. Il Collettivo Rapido, ossia l’insieme di artisti che presentano Untitled, si prefigge di fare arte per il pubblico, di creare un rapporto tra le due parti, tra artista e spettatore, mediante l’opera. L’iniziativa propone diversità negli stili e nelle tecniche espressive proprio per sottolineare la varietà del panorama artistico giovanile. Gli artisti che vi partecipano provengono principalmente dall’ Accademia delle Belle Arti di Venezia. Gli altri artisti sono: Ada Giaquinto, Andrea Magaraggia, Denis Sljivic, Francesco Liggieri, Maya, Gianluca Sanvido, Michela Pedron, Mirko Morello e Selene Lazzarini. Grazie a: l’intero staff dell’Associazione Culturale Spiazzi, In particolare: Emiliano per il design delle locandine e delle cartoline. Gaetano e Michele per l’opportunità e la loro disponibilità. Un grazie a Barbara Congiu per i testi. Collettivo Rapido sente l'esigenza di uscire dai canoni artistici attualmente in uso. Così l'insieme dei giovani artisti che compongono il collettivo, si porta in mostra, riservandosi il piacere di essere indipendenti da curatori e manager. In UNTITLED, un ritorno ai primi anni del '900, quando l'artista era promotore di se stesso. Lo spettatore è occhio vigile e attento alle emozioni dettate dalla nudità delle opere. Non è presente nessun intermediario, nessuna parola scritta suggerisce, nessuno spiega secondo una propria ottica faziosa quello che la sola arte è in grado di mostrare. Nessuna guida, vera o ipotetica, in un viaggio artistico molto diverso nei generi. Alla vista si presentano differenti realtà che permettono di ammirare: quadri, fotografie, sculture e video. UNTITLED, senza titolo, per una mostra che porta all'origine dell'esposizione artistica:

testo di Barbara Congiu