News di fine anno:Mirko Morello esposizione in quel di Zanè e Michela Pedron esce su Flash Art























Mirko Morello del Collettivo Rapido anche in vacanza non si ferma! Espone dal 26 al 27 dicembre 2008 in quel del comune di Zanè! Per maggiori info cliccate sulla locandina o collegatevi al blog di Mirko! Sempre nel mese di Dicembre 2008 sul Flash Art in edicola troverete un altro componente del Collettivo Rapido, Michela Pedron, sullo speciale pittura: Pittura lingua morta?  

Buone Feste!






















Il Collettivo Rapido vi augura Buone Feste!

ci vediamo nel 2009!

*foto di Mirko Morello.

E si parla del Collettivo!*

L’aria, appena usciti dalla stazione di Venezia, era frizzante e il sole novembrino concedeva un po’ di tiepido calore. Come al solito le rive del Canal Grande erano piene di gente che mangiava, faceva fotografie o guardava estasiata lo spettacolo. Francesco Liggieri si è fatto trovare lì davanti. Dalla stazione percorrendo vicoletti e costeggiando un’infinità di canali siamo arrivati alla Galleria L’Occhio dove c’erano in mostra alcuni lavori del Collettivo Rapido. Durante la passeggiata Francesco interrompeva la nostra conversazione per raccontarmi aneddoti su una strada, o un particolare monumento, su cose che riguardavano lui o altri. Dalle sue parole traspariva il suo profondo amore per Venezia, la città dove aveva vissuto negli ultimi sette anni, e che lo aveva accompagnato nella sua formazione artistica. Un pantesco dopo tutto a Venezia si sente un po’ come a casa, l’umidità e il profumo di sale nell’aria, acqua che scorre ovunque e può capitare sbucando da una “calle” di trovarsi davanti ad un grande panorama con un orizzonte lontano e il sole che sta tramontando.
I discorsi di Francesco spaziavano da un argomento all’altro, gli anni universitari, il futuro, il valore dell’arte contemporanea e le differenze tra l’Italia e l’estero, i primi riconoscimenti, e il Collettivo.

Francesco, come è nata l’idea del Collettivo Rapido?

Ero all'ultimo anno di Accademia e mi ero seccato di vedere sempre i soliti noti a fare le mostre quando molti altri artisti si facevano il mazzo e non venivano premiati. Mi sono detto: bene, la storia dell'arte è piena di gruppi o di correnti artistiche create da più persone e ho iniziato a maturare l'idea di fare qualcosa di totalmente autonomo.

E come si è sviluppata... avevi già al tuo fianco le persone che ora ne fanno parte o le hai dovute cercare?

Ho iniziato a girare l'accademia cercando di realizzare un gruppo e mi appuntavo i nomi delle persone che mi parlavano attraverso il loro lavoro. Li ho contattati per proporgli una mostra. Inizialmente eravamo in 21. La prima mostra è stata fatta ufficialmente nel gennaio del 2006, si chiamava Dis-nascondimento (ovvero il portare alla luce nuove cose, in quel caso nuovi artisti) e l’abbiamo fatta a Giudecca(area di Venezia ndR) in uno spazio appena aperto e all'inaugurazione sono venute 400 persone. La mattina dopo in accademia mi sono trovato una pila di Cd e Dvd di altri studenti che volevano lavorare con il Collettivo....
Ma volevo scremare il numero di artisti. Volevo un gruppo più piccolo e diviso equamente tra donne e uomini. Ad aprile 2006 ho scelto i membri dell'attuale gruppo e abbiamo fatto la mostra Untitled, che ha portato una cosa come 634 persone in uno spazio associativo piccolo ma davvero bellissimo,nel cuore di Venezia. Anche lì è stato davvero bello, perché io conoscevo gli artisti,ma gli artisti tra di loro non si conoscevano quindi dovevano mettersi in gioco e portare comunque il loro contributo per il gruppo. Un modo per socializzare, comunicare.
Poi a Luglio dello stesso anno, grazie ad un’artista spagnola che aveva partecipato alla prima mostra, siamo stati invitati a Madrid per partecipare al progetto Big Bang. E’ stato lì che il Collettivo ha preso la forma che ha attualmente ed è diventato davvero un gruppo.

E le tue attività individuali invece?

Io ho esposto a Los Angeles, a Londra, ho lavorato nelle mostre 13x17 e Mai dire Mao, con Philippe Daverio. Ho un sacco di progetti per il futuro, cose a breve e a lungo termine. Attualmente per esempio sto prendendo in considerazione la proposta di partecipare alla Biennale dell’Arte di Istanbul nel 2009.

Che ruolo ha Pantelleria nella tua arte?

Quando ero all'Accademia, i colori erano quelli del sud, di Pantelleria. Ora invece si nota di meno anche se qualcosa è rimasto. Pantelleria entra dentro, è difficile mandarla via.

Come è sono stati i primi tempi a Venezia e all’Accademia?

Ti racconto un aneddoto: pensa che il mio docente di pittura, ha fatto l'esame di abilitazione a Roma con Cossyro presidente di commissione! Quando il mio docente scoprì che ero pantesco sono stati 4 anni di guerra. Mi ha sempre guardato come l'isolano che veniva in città, le verifiche sui miei lavori erano sempre "leggere". Pensa che la mia laurea è durata 5 minuti contati e non mi ha dato la lode nonostante la commissione me la volesse dare. Ma alla fine ho preso 110 su 110. E in una delle accademie più importanti d’Italia, e per me che venivo da ragioneria, era come arrivare sulla luna.

Non ti è mai venuto in mente di fare un’esposizione a Pantelleria?

Vuoi ridere? Due anni fa, dopo la mostra a Madrid, ho contattato il Comune per farmi dare il castello, era fatta. Poi il giorno che abbiamo fatto le valigie e stavamo venendo giù, mi chiama il comune e mi dice: "guarda non potete venire perché sono iniziati i lavori al castello di restauro...". “Ma come?!” ho detto “ e io adesso agli sponsor che gli dico?” Mi hanno risposto che era un problema mio. Ero così felice, era già tutto organizzato, è la mia isola, capisci? Ho dovuto spiegare agli sponsor che non se ne faceva più nulla e alla fine quella mostra l’abbiamo fatta da un’altra parte. Evviva la politica sui giovani.

                                                                                                                                                                                                    Angelo Valenza 


*il suddetto testo è stato concesso in via straordinaria da Pantelleria News, (www.pantelleria.com)tutti i diritti riservati. 

Ed eccoci su Current TV!



Ed Eccoci finalmente!!!
Il documentario "Serial" di Enrico Stocco è ora votabile su
Current TV! Votando il video potrete fare in modo che salga di consensi fino a passare su Sky canale 130!
Il documentario Serial che prende nome dall'ultima mostra del Collettivo Rapido,ma non è solo un documentario sulla mostra bensì anche sulla storia del gruppo stesso è stato girato da Enrico Stocco,  i protagonisti gli artisti del Collettivo Rapido e la loro storia.

da non perdere!


____________________________________________________________________

28 novembre 2008 il documentario Serial è passato alle ore 19 su canale 130 di Sky! In meno di 24 ore!
                                                                                                Grazie a tutti coloro che hanno votato!







Trailer- documentario Collettivo Rapido



Ed ecco in anteprima un breve trailer del documentario sul Collettivo Rapido che 
vedrete per intero solo a giorni.
Il documentario è stato girato da Enrico Stocco che il Collettivo Rapido 
ringrazia calorosamente!



Quanti visitatori!

Luogo Visite %
Roma 53 11,65
Milano 45 9,89
Padova 38 8,35
Venezia 35 7,69
Volpago Del Montello 20 4,40
Vittorio Veneto 19 4,18
Ivrea 18 3,96
Mestre 13 2,86
Treviso 12 2,64
Brescia 11 2,42
Cordenons 8 1,76
Palermo 8 1,76
Spresiano 7 1,54
Vicenza 7 1,54
Vedelago 6 1,32
Susegana 6 1,32
Cagliari 6 1,32
Torino 5 1,10
Montesilvano 5 1,10
Villorba 5 1,10
Riese 5 1,10
Pieve Di Soligo 4 0,88
Trebaseleghe 4 0,88
Mantova 4 0,88
Bologna 4 0,88
Marcon 4 0,88
Roncade 3 0,66
Conegliano 3 0,66
Napoli 3 0,66
Pescara 3 0,66
Santa Maria Di Sala 3 0,66
San Gavino Monreale 3 0,66
Mira 3 0,66
Salerno 2 0,44
Ghedi 2 0,44
Guardiagrele 2 0,44
Martellago 2 0,44
Bolzano 2 0,44
Augusta 2 0,44
Chieti 2 0,44
Bassano Del Grappa 2 0,44
Bari 2 0,44
Salgareda 2 0,44
Verona 2 0,44
San Donà Di Piave 2 0,44
Campodarsego 2 0,44
Loria 2 0,44
Trento 2 0,44
Lanciano 2 0,44
Trieste 1 0,22
Luogo Visite %
San Zeno Di Montagna 1 0,22
Solaro 1 0,22
Marghera 1 0,22
San Bonifacio 1 0,22
Bergamo 1 0,22
Monfalcone 1 0,22
Feltre 1 0,22
Firenze 1 0,22
Spinea 1 0,22
Silea 1 0,22
Caldogno 1 0,22
Modena 1 0,22
Desio 1 0,22
Triuggio 1 0,22
Castelfranco Veneto 1 0,22
Bardi 1 0,22
Terlizzi 1 0,22
Caravaggio 1 0,22
Montemarciano 1 0,22
Messina 1 0,22
Belluno 1 0,22
San Vendemiano 1 0,22
Abano Terme 1 0,22
Castiglion Fiorentino 1 0,22
Toscolano Maderno 1 0,22
Piazzola Sul Brenta 1 0,22
Perugia 1 0,22
Milanesi 1 0,22
Imola 1 0,22
Rapallo 1 0,22
Prato 1 0,22
Cantù 1 0,22
Mogliano Veneto 1 0,22
Eraclea 1 0,22
Oristano 1 0,22
Cesena 1 0,22
Pordenone 1 0,22
Martino 1 0,22
Paese 1 0,22
Riva 1 0,22
Monselice 1 0,22
Corridonia 1 0,22
Parma 1 0,22
La Valle Agordina 1 0,22
Bareggio 1 0,22
Sarno 1 0,22
Sacile 1 0,22
Genova 1 0,22
San Martino Di Lupari 1 0,22
Copyright 1995 - 2008 by Shiny srl - All rights reserved.


Sono nel mese di novembre il Blog e il sito del Collettivo Rapido è stato visitato solo in Italia da:455 visitatori.
eh....soddisfazioni!

News!!! Collettivo Rapido.

Post Serial, ecco che il sito del Collettivo Rapido, torna nella sua veste classica!
Ma ci sono delle migliorie, nelle pagine degli artisti del Collettivo troverete alcuni dei loro lavori, quelli più recenti(per vedere le opere basta scorrere il mouse verso destra), e nella info page a giorni troverete il documentario che Enrico Stocco ha girato per il Collettivo (il documentario andrà su Current Tv).
Ci saranno a breve novità importanti sul gruppo di artisti, ne entreranno a far parte altri due nuovi artisti(!!!!).
Insieme al sito anche la pagine di youtube del Collettivo ha cambiato grafica, aria di cambiamento!


Artisti per il sorriso


























Dal 6 al 8 dicembre 2008 alcuni degli artisti che hanno esposto nell'ambito Arte in Hotel faranno parte di un asta di beneficenza il cui ricavato andrà alla Fondazione Aldo Garavaglia " Dottor Sorriso" Onlus,che  nasce nel 1995
con la missione di rendere migliore, attraverso il sorriso, la qualità della degenza dei bambini in ospedale. La mostra e l'asta avranno luogo presso l'Astoria Park Hotel di Riva del Garda, per maggiori info: Art in Hotel
Partecipano 20 artisti di varie località, alla mostra curata da Elsa Gipponi tra cui anche Michela Pedron e Francesco Liggieri del Collettivo Rapido.

Non mancate!

Ultimo giorno per Serial!


















La mostra Serial domani verrà disallestita. Il Collettivo Rapido nella mattinata di domani smonterà la mostra presso la Galleria L'Occhio di Venezia.
Chi avesse voglia di vedere la mostra ha ancora oggi per visitarla!


Dicono di noi! Un vecchio amico del Collettivo, Gabriele Di Pietro















Fondali e balaustre dei micrometri imprecisi

dellàrte

Francesco e il Collettivo Rapido con i pruriti di Topazia sul volo di Giacinta che rulla in Arte.Quasi è inafferrabile.Vivace è il duello (bello) e non deludente nello  spargimento nel laboratorio dai micrometri imprecisi, con le abilità dei costi e benefici nei modelli fratturati.Come la lingua. Lingue per la conoscenza delle cene delle navigazione per scrivanie e comò con danze di parole nelle mani dementi di specchi, inafferrabili delle notti dopo notti di chimere.Ugulando nel trattenere la Sultanina nemica dei Frigoriferi.Abeba Bikila con Barba Nera e Bartali nel reparto tecnologico del perplesso arco di Costantino bagnato da ramate di sudore. Ignare pedalate non riciclabili nella folla dello zuccherificio con comodini diNascza da porta a porta contorta di spudorati. Una folla invisibile nella storia di puntuali sultani dal peso insopportabili, privi di Ben Hur... Francesco, il dragaggio del diavolo rosso per accessibili e sicuri rientri dalle burrasche, le madri angosciate dal peccato, nient'altro è Arte.


                                                                          Gabriele Di Pietro 


* testo di Gabriele Di Pietro, curatore e critico abruzzese, ideatore e fondatore del progetto artistico Trasalimenti.

Collettivo Rapido - Puntata Jungle a Senzatitolo di Radio Cà Foscari!










































Ebbene si! Potete trovare a questo link la puntata registrata presso Radio Cà Foscari nella trasmisisone Senzatitolo! La puntata è una puntata Jungle!

"Puntata speciale con gli artisti di Collettivo Rapido e la redazione di Senza Titolo al completo…TUTTI IN STUDIO!!! Una chiacchierata sul Collettivo, mostre, opere, arte…e chi più ne ha più ne metta"

buon ascolto!


* Foto di Mirko Morello


Serial in velocità!


Per chi non può vedere Serial la mostra del Collettivo Rapido può darci un occhiata proprio attraverso questo video amatoriale, nell'attesa del documentario prossimo del Collettivo Rapido per i tre anni di attività.


Gianluca Sanvido al Centro Civico del Parco Bissuola di Mestre


















Gianluca Sanvido storica colonna del Collettivo Rapido domani inaugura la mostra Riciclato Ad 
Arte - mostra dedicata all'arte che applica il principio del recupero, La mostra verrà inaugurata il 12 novembre 2008, e durerà fino al 16 dello stesso mese,  patrocinio importante: Riciclato ad Arte è stata inserita tra le inziative promosse dall'UNESCO per la Settimana dell'Educazione allo Sviluppo Sostenibile.Come negli anni scorsi, l'esposizione avrà luogo nel Centro Civico del Parco Bissuola di Mestre, e sua cornice sarà la Festa del Baratto, con concerti, spettacoli teatrali, ecc.

Ringraziamenti Serial!


































































Ebbene Si! Serial è andata! Avete tempo fino al 16 novembre per poter visitare la mostra del Collettivo Rapido presso la Galleria L'Occhio!
Ma il CR deve ringraziare un pò di persone!
In primis: Enrico Stocco ( in foto con i ragazzi del CR e con Matteo regista di senza titolo), per il documentario video sul Collettivo Rapido e sulla puntata speciale a Senza Titolo di Radio Cà Foscari!
Lo staff di Senza Titolo Elena,Sara,Viviana,Matteo e Francesca  (li vedete in foto) che hanno realizzato con il gruppo una puntata "jungle" del loro programma!
Ringraziamo continuando Barbara Congiu (artefice delle fotografie dell'inaugurazione e in foto con Arianna Testino) Ibrida( per aver concesso il proiettore per l'opera di Andrea Magaraggia), Giovanna Borrillo per la curatela della mostra Serial, la Galleria L'Occhio per aver scelto i ragazzi del Collettivo Rapido.
E' stata una bella mostra! E  grazie  a tutti i visitatori di Serial!






Serial Show! (parte quarta)



Serial Show! (parte terza)



Serial Show! (parte seconda)



Serial Show!


Mutazione Contemporanea


 










Ebbene si! Serial è una delle esposizioni che si svolgeranno a Venezia nel contesto Accade 
(di cui ve ne abbiamo parlato abbondantemente per mesi e mesi e mesi....). 
Mutazione Contemporanea questo il titolo dell'intero progetto che comprende 21 curatori 53 giovani artisti 15 eventi espositivi! 
Il Collettivo Rapido inaugurerà il 7 novembre presso la galleria L'Occhio (se non sapete dov'è potete vedere dalla cartina di google maps!), da domani Andrea,Gianluca,Francesco,Michela e Mirko allestiranno la mostra presso la galleria insieme alla curatrice del progetto Giovanna Borrillo. IL Collettivo Rapido vi rinnova l'invito ad essere presenti in data 7 novembre alle ore 18:00 presso la Galleria L'Occhio di Venezia per l'inaugurazione della mostra Serial! Non Mancate!

Vi Invitiamo a Serial!








 

 







COLLETTIVO RAPIDO -  Serial

I cinque giovani artisti del Collettivo espongono alla Galleria d’Arte l’Occhio a Venezia, dal 7 al 16 novembre 2008.

 

 

Il progetto “Serial” si inserisce nell’ambito degli eventi espositivi di Accade 2008 – Mutazione contemporanea, promossi dall’Associazione culturale no profit Attivarte.

 

I cinque giovani membri del Collettivo Rapido: Francesco Liggieri, Andrea Magaraggia, Mirko Morello, Michela Pedron e Gianluca Sanvido, curati da Giovanna Borrillo, espongono i loro lavori alla Galleria d’Arte l’Occhio, a Venezia, dal 7 fino al 16 novembre 2008.

 

“Serial”, un progetto che affonda le sue radici nella questione della serialità dell’arte e del mondo contemporaneo, nasce in origine dall’interesse dei membri del Collettivo per la metamorfosi, la trasformazione continua, che, già caratteristica del fare artistico, contraddistingue oggi sempre di più anche la vita quotidiana.

Il progetto, che preesiste ed è anche autonomo rispetto ad Accade, ben si sposa tuttavia a quella che è la tematica scelta per l’edizione 2008, ovvero la mutazione contemporanea. Se infatti è vero che Accade 2008 ha identificato in Walter Benjamin,e, in particolare, nel suo saggio “L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica”, una delle fonti principali cui fare riferimento per la realizzazione del suo ‘concept’ espositivo, allora i lavori del Collettivo Rapido si inseriscono appropriatamente in questo contesto.

Benjamin, le cui riflessioni sugli avanzamenti della tecnica e le sue ripercussioni sull’arte e la società intera sono alla base di ogni indagine successiva in proposito, contraddistinguendosi così per un’estrema modernità, è l’autore forse più facilmente avvicinabile alle opere proposte dal Collettivo, ma rappresenta tuttavia solo un elemento del patrimonio ideologico di questi artisti, che conoscono ed hanno fatto tesoro di tutto quanto, artisticamente e non, è avvenuto anche dopo Benjamin.

Alcuni dei lavori presentati per “Serial” possono quindi essere ricondotti alle modalità pop, anche se per strade diverse: a volte è l’estetica volutamente kitsch (Pedron), altre volte è un’interpretazione letterale del termine ‘popular’, ovvero popolare, accessibile a tutti e che riguarda ognuno (Liggieri), altre ancora è l’uso seriale del medium artistico, sia che questo risulti intrinsecamente riproducibile (Magaraggia) o meno (Morello, Sanvido).

Ne nasce così un’esposizione variata, dove diverse idee ed espressioni artistiche si incontrano, affrontando, ognuna a suo modo, il tema cardine ‘serial’, in un confronto senza vincitori in pieno stile Collettivo Rapido.

 

 

Il Collettivo Rapido, nato nel 2005 dalla mente di Francesco Liggieri,  è un gruppo di giovani artisti che consta di un nucleo fisso di cinque elementi a cui, a seconda dei casi, si possono aggiungere o meno altri membri, ad integrazione ed espansione di ogni singolo progetto.

Il Collettivo si contraddistingue fin dall’inizio per la felice unione di creatività artistica, basata sul gusto per la continua evoluzione e trasformazione, ed attenta conoscenza del mondo dell’arte, quasi a diventare uno staff  di artisti-manager, art director di se stessi.

La rapidità nel realizzare i propri progetti, sottolineata dal nome stesso del gruppo, e l’efficacia delle proprie iniziative, hanno portato ad un’intensa attività espositiva, che dal 2006 ad oggi, annovera mostre quali:

Gennaio 2006: Collettivo Rapido, Dis-Nascondimento, Centro Culturale Mediatico CZ-95, Giudecca, Venezia.

Aprile 2006: Collettivo Rapido, Untitled, presso l’Associazione Culturale Spiazzi, Venezia

Aprile 2006: Private Gallery, Happening, inaugurale presso l’Associazione Spiazzi, Venezia.

Luglio 2006: Collettivo Rapido, Big Bang Parte Prima, Madrid.

Aprile 2007: Collettivo Rapido, Senza Peso, presso Spazio Mondadori, Venezia, a cura di Amerigo Nutolo

Luglio 2007: Collettivo rapido viene invitato alla Notte Bianca, Padova.

Luglio/Agosto 2007: Collettivo Rapido viene invitato a Trasalimenti 2007, esposizione in Abruzzo, (retrospettiva Fabio Mauri), a cura di Gabriele di Pietro.

Giugno 2008: Collettivo Rapido, Achtung! Riva del Garda, nel contesto Arte in Hotel, a cura di Elsa Gipponi.

 

Fino a giungere al presente, in cui il Collettivo si cimenta con un nuovo tema, quello di “Serial” appunto, ed espone per la prima volta in una galleria privata, incontrando Elisabetta Donaggio, gallerista che da sempre lavora con i giovani artisti e che, volendo ospitare il Collettivo, ha dimostrato di essere aperta e ben disposta verso quella poliedricità e sperimentazione continua che contraddistingue il “marchio” Collettivo Rapido.

 Principali collaboratori e partner culturali:

Galleria A+A di Venezia – Centro Espositivo Pubblico Sloveno

 

Fondazione Bevilacqua La Masa

 

GAI – Archivio Giovani Artisti Italiani del Comune di Venezia

 

Assessorato alle Politiche Giovanili e alla Pace del Comune di Venezia

 

Provincia di Venezia

 

Exibart

 

Toletta Studio LT2

 

Galleria Contemporaneo – Centro Culturale Candiani di Mestre

 

Accademia di Belle Arti di Venezia

 

Associazione Culturale Italo-Tedesca di Venezia

 

ISR – Spazio Culturale Svizzero

 

Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica

 

Associazione Culturale Italo-Francese/ Alliance Française.

 

Iniziativa realizzata grazie al contributo e al patrocinio di

Regione Veneto

Sponsor

BCC Credito Cooperativo veneziano

San Marco Hotel

 

 

 

Con gentile preghiera di pubblicazione/diffusione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

News! Gianluca Sanvido



















Gianluca Sanvido non si ferma!
Nel mese di novembre Gian inaugura anche un altra mostra oltre a Serial con il Collettivo Rapido e aspettando Biennale Sculture eccolo in una mostra promossa dall'Unesco!
Riportiamo l'invito di seguito e vi invitiamo ad andare a vedere la mostra sul riciclo!


Riciclato Ad Arte - mostra dedicata all'arte che applica il principio del recupero, La mostra verrà inaugurata il 12 novembre 2008, e durerà fino al 16 dello stesso mese,  patrocinio importante: Riciclato ad Arte è stata inserita tra le inziative promosse dall'UNESCO per la Settimana dell'Educazione allo Sviluppo Sostenibile.Come negli anni scorsi, l'esposizione avrà luogo nel Centro Civico del Parco Bissuola di Mestre, e sua cornice sarà la Festa del Baratto, con concerti, spettacoli teatrali, ecc.

* foto tratta dal facebook di Gianluca Sanvido

News! Gianluca Sanvido e Mirko Morello



























Gianluca Sanvido e Mirko Morello parteciperanno nel mese di novembre all'evento di Udine 
- Aspettando la Biennale Sculture -
Vi invitiamo a non perdere l'evento di Udine!
riportiamo di seguito il testo di invito:

L'Associazione culturale Tertium Millennium è lieta di invitare la S.V. all'inaugurazione di             
"Aspettando la Biennale Sculture"  
che si terrà il giorno 3 novembre alle ore 18.30 presso l'"Antica Locanda Al Bue"in via Pracchiuso 75 a Udine. 

                                                                                                                                         Fausto Denagutti